Schema Markup: Come potenziare la tua SEO

Lo Schema Markup è un codice che va inserito in un sito web per aiutare i motori di ricerca a restituire risultati più informativi per gli utenti. Una volta compreso il concetto e come funziona lo Schema Markup, potrai potenziare il tuo sito Web nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP) .
Schema Marckup - Come potenziare la tua SEO -XiWeb

Argomenti

Una delle più potenti strategie di ottimizzazione SEO di un sito web è lo Schema Markup. Questo tipo di ottimizzazione è una delle forme di SEO più potenti ma meno utilizzate oggi disponibili per il posizionamento siti internet. Una volta compreso il concetto e come funziona lo Schema Markup, potrai potenziare il tuo sito Web nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP) .

Che cos’è lo Schema Markup?

Lo Schema Markup è un codice che va inserito in un sito web per aiutare i motori di ricerca a restituire risultati più informativi per gli utenti. Puoi verificare se gli schema markup sono implementati nel tuo sito facendo una SEO Audit approfondita con uno dei tanti tool presenti sul mercato, anche gratuiti.

Ecco un esempio di un’attività commerciale locale con un markup nella pagina che descrive il programma di un evento.

La voce SERP si presenta così :

Schema Markup Risultato serp
Schema Markup Come si presenta un risultato di ricerca sulla SERP

In questo caso, lo Schema Markup dice alla SERP di visualizzare un programma dei prossimi eventi dell’hotel. Questo, per l’utente, è eccezionalmente utile. Capirai facilmente quanto può essere importante per la Local SEO

Di seguito alcune notazioni importanti sullo Schema Markup.

  1. Lo schema dice ai motori di ricerca cosa significano i dati;
  2. Schema Markup utilizza un vocabolario semantico unico in formato microdati;
  3. Schema.org, il sito Web per Schema Markup, è uno sforzo collaborativo di The Teams presso Google, Bing e Yahoo;
  4. Il markup dello schema è stato inventato per gli utenti.

Analizzeremo più avanti ognuna di queste voci.

Perché lo schema è importante?

Lo schema markup aiuta il tuo sito Web a classificarsi meglio per tutti i tipi di contenuti. Esiste un markup dei dati diversi tipi di contenuti, tra cui:

  • Articoli
  • Imprese locali
  • Ristoranti
  • Puntate e ascolti TV
  • Recensioni di libri
  • Film
  • Applicazioni software
  • Eventi
  • Prodotti
  • Domande frequenti (FAQ)

I siti Web che utilizzano il markup dello schema si classificano meglio nelle SERP rispetto alle aziende senza markup. 

Uno studio ha stabilito che i siti Web con markup si classificano in media di quattro posizioni più in alto nelle SERP rispetto a quelli senza schema markup. Anche se non è del tutto chiaro che questo risultato più elevato sia dovuto al solo markup, c’è ovviamente una correlazione.

Come utilizzare il markup dello schema per la SEO

 Scopriamo come utilizzare il markup dello schema. Il nostro obiettivo è posizionarci meglio nei risultati di ricerca, avere un aspetto migliore e dare quante più informazioni possibile agli utenti che vedono il nostro post/pagina sui motori di ricerca.

Lo schema markup ci aiuterà a raggiungere questi obiettivi. Per riuscirci, seguiamo questi passaggi.

  1. Vai all’Assistente per il markup dei dati strutturati di Google
Schema Markup Assistente di Google
  1. Selezionare il tipo di dati

Sono elencate diverse opzioni (Questo elenco non è esaustivo). Per l’esempio che segue, utilizzeremo “Articoli” perché è uno dei tipi di contenuto più comuni.

  1. Incolla l’URL che desideri contrassegnare

Se hai solo HTML, puoi incollarlo invece. Quindi, fai clic su “Inizia tag”.

Schema Markup Assistente di Google passo 2

La pagina verrà caricata nello strumento di markup e ti fornirà l’area di lavoro per la fase successiva di markup, ovvero la codifica degli elementi. Vedrai la tua pagina web nel riquadro di sinistra e gli elementi di dati nel riquadro di destra.

Schema Markup Assistente di Google passo 2.1
  1. Selezionare gli elementi da contrassegnare

Poiché questo contenuto è un articolo, evidenzierò il nome dell’articolo per aggiungere il markup “Nome”. Al termine dell’evidenziazione, seleziono “Nome” dal suggerimento.

u6R8 10DRrtxTNkKX4PB6lnLE6bA1lZZ3lNC8 zcCKBqgdSl nQyexPP7Kms4zJf5Lhan8JvGez14BDaD0wCH8xSe9bVa10ZVzVYaUDIMzJFYR497GDxPUVBhAU4l0BhI hMori1461 WjOqsYq 2BE

Selezionando “Nome”, lo strumento lo aggiunge a “Elementi dati” nel riquadro di destra.

Schema Markup Assistente di Google passo 3
  1. Continua ad aggiungere elementi di markup

Utilizza l’elenco di elementi di dati come guida ed evidenzia gli altri elementi nell’articolo per aggiungerli all’elenco di markup. Probabilmente non sarai in grado di taggare tutti gli elementi nell’elenco. Aggiungi solo quello che puoi.

  1. Creare l’HTML

Al termine, fai clic su “Crea HTML”.

Nella pagina successiva vedrai l’HTML della tua pagina con i relativi microdati inseriti negli spot che hai selezionato.

Schema Markup Assistente di Google passo 6

Possiamo scaricare l’HTML in formato JSON-LD il più comune e facile da implementare o microdati.

  1. Aggiungi lo Schema Markup al sito

Successivamente, bisognerà inserire il codice nel sito. attraverso vari strumenti (plug-in se usi un CMS) o incollando direttamente lo schema nel codice sorgente.

Quando fai clic su “Fine”, verranno presentati una serie di “Passaggi successivi”.

Schema Markup Assistente di Google passo 7
  1. Testa il tuo schema

Usando lo strumento di test dei dati strutturati per scoprire come apparirà la tua pagina con il markup aggiunto.

Invece di analizzare una pagina web, analizzeremo il codice che lo strumento ha generato e che abbiamo scaricato in precedenza.

Schema Markup Assistente di Google passo 8

Se necessario, posso modificare l’HTML direttamente nello strumento di test per aggiornare lo schema e visualizzare nuovamente l’anteprima dei risultati.

  1. Metodi Alternativi

Quello che abbiamo visto è il metodo classico per aggiungere Schema Markup ad una pagina o sito web. Se usi un cms come WordPress per inserire il Markup possiamo utilizzare dei plugin che ci semplificano la vita se non sappiamo dove andarli inserire nel codice sorgente della pagina.
Per WordPress esistono anche dei plugin che si occupano di aiutarci a ottimizzare la SEO del sito, compreso lo Schema Markup, come per esempio Yoast e RankMath. Quest’ultimo è quello che utilizzo per i miei progetti e per quelli dei miei clienti, offre tante opportunità di ottimizzazione lato SEO di un sito tra cui un potente generatore di Schema Markup. Farò prossimamente una recensione di questo ottimo strumento SEO per wordpress.

Suggerimenti per l’utilizzo dello Schema Markup per la SEO

I prossimi suggerimenti ti mostreranno come immergerti ancora più a fondo e ottenere risultati ancora più ricchi dallo schema.

  1. Trova gli schemi più comunemente usati

Schema.org fornisce un elenco dei tipi più comuni di markup dello schema. Puoi visitare la pagina Organizzazione degli schemi per vedere questo elenco. Scopri le tipologie più adatte alla tua attività.

  1. Usa tutti gli schemi di cui hai bisogno

Esiste una miriade di tipi di markup. Per ottenere l’elenco completo, visita The Type Hierarchy . Questo elenco principale fornisce la maggior parte dei tipi di markup disponibili.

  1. Più markup usi, meglio è

Le istruzioni di Schema.org spiegano chiaramente , “più markup utilizzi, meglio è”. Quando inizi a comprendere la vasta gamma di tipi di elementi, inizi a vedere tutto quello che puoi contrassegnare sulla tua Pagina/sito Web.

Tieni presente, tuttavia, che: “Dovresti contrassegnare solo il contenuto visibile alle persone che visitano la pagina Web e non il contenuto in div nascosti o altri elementi nascosti della pagina”.

Considerazioni finali sullo Schema Markup

Lo schema Markup è una di quelle tecniche SEO che probabilmente rimarranno con noi per molto tempo. Ora è il momento di imparare e implementare i microdati rilevanti per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca del tuo sito . Farlo subito ti darà un vantaggio sulla concorrenza.

Come usi lo schema markup per il sito web della tua azienda?

Chi Sono

Salve!

Sono Pietro Caprarotta, SEO Specialist e Web Designer con più di 10 anni di esperienza nel settore e certificato dalle migliori aziende in Italia e a livello globale.

Sono Il titolare di XiWeb, web agency tra le migliori in Sicilia per il posizionamento sui motori di ricerca (GoogleBing etc.).

Se vuoi conoscermi meglio puoi consultare i miei social! Ti aspetto !

Info xiweb
20/08/2022
Ottimi servizi seo e siti meravigliosi
Ricca Katya Cinzia
16/07/2022
Ottima agenzia e bravo professinista
angelo bongiorno
16/07/2022
Anna Caprarotta
24/06/2022
Professionista preparato. Il migliore per la Local Seo e ottimizzazione siti web!
marcella trotti
17/04/2022
Ottimo professionista
Rosario Lo Presti
21/03/2022
Professionale e attento al singolo bisogno. Esperto del settore, Sa Indicare la strada giusta per raggiungere gli obiettivi. Consiglio e riconosco Pietro come ‘persona giusta’!
ANDREA RUSSO
14/02/2022
Professionista del settore. Ho realizzato il sito Web della mia Autofficina e sono molto soddisfatto della professionalità
VINCENZO CHIOLO
12/01/2022
Disponibilità e professionalità e competenza.
gianfranco cacciato
21/12/2021
Professionista serio e competente
Gaetano Fileccia
19/12/2021

Ultimi Post

WP Rocket - WordPress Caching Plugin

Disclaimer

Leggendo i nostri Contenuti supporti questo sito. Su quello che pubblichiamo potrebbero essere presenti dei link a servizi associati a ciò di cui scriviamo. Se clicchi su uno dei link ai servizi che raccomandiamo e poi effettui un acquisto, potrebbe esserci accreditata una commissione.  In questo modo finanziamo questo sito web, lo manteniamo attivo per fornirti le informazioni più affidabili.

Vuoi Creare un sito web per la tua attività?

Vuoi fare un restyling del tuo sito?

Vuoi vedere come è posizionato su Google il tuo sito e migliorarne le performances?

I tuoi Clienti non ti daranno una seconda opportunità per attirare la loro attenzione!

Ottineni il 20% di sconto compilando questo form!!