fbpx

Guida SEO per Psicologi: 4 consigli utili (e non solo!)

Share on facebook
Share on email
Share on linkedin
guida seo per psicologi - seo per sito web psicologo xiweb

Indice

La SEO è quella disciplina del web marketing (nel nostro caso web marketing per psicologi) che si riferisce a tutte le cose che puoi fare per dire all’algoritmo di Google che il tuo sito merita di essere incluso nei risultati quando qualcuno cerca un terapeuta o una terapia.

Molte persone, se hanno bisogno dei servizi di uno psicologo o psichiatra, iniziano la ricerca di un terapista su Google.

Quindi, se vuoi che le persone ti trovino, devi apparire nei risultati di ricerca di Google. Questo è il senso della SEO per Psicologi.

Sfortunatamente, Google non mostrerà il tuo sito web se li chiami e chiedi gentilmente. Devi convincere l’algoritmo di Google che il tuo sito web è il sito più pertinente per una particolare ricerca o una particolare terapia. È qui che entra in gioco la SEO.

SEO sta per ottimizzazione per i motori di ricerca (Search Engine Optimization, in inglese). L’algoritmo di Google esamina un’enorme quantità di dati per determinare le migliori pagine da mostrare per una determinata ricerca. 

La SEO è quella disciplina del web marketing (nel nostro caso web marketing per psicologi) che si riferisce a tutte le cose che puoi fare per dire all’algoritmo di Google che il tuo sito merita di essere incluso nei risultati quando qualcuno cerca un terapeuta o una terapia.

Cos’è la SEO – Un esempio pratico per definirla

Puoi pensarla così. Sei uno psicologo e la tua attività dipende, ovviamente, da quanti pazienti hai e che provengono dalla città in cui operi o zone limitrofe. Quello che vuoi dal tuo sito è che ti arrivino più pazienti possibile.

Quindi cosa potresti fare per convincere i potenziali clienti a contattarti per usufruire delle tue prestazioni professionali? Scopriamolo in questa Guida seo per Psicologi!

Innanzitutto, devi costruirti una buona  reputazione. Se molte persone concordano sul fatto che le tue terapie sono ottime, la notizia arriverà ad altri potenziali pazienti che si stanno informando sulle terapie psicologiche di cui hanno bisogno e, vedendo buoni feedback, magari proveranno a contattarti.

In secondo luogo, vuoi fornire le informazioni sulle tue terapie, sulla tua esperienza, sui tuoi studi, sui tuoi casi di successo. Ad esempio, potresti creare una sezione del tuo sito che funga da brochure dove elenchi tutte queste tue capacità.

Infine, vuoi che le terapie che offri, e quindi l’esperienza del paziente, siano le migliori possibile, perché, a volte,  i pazienti, come tutti i consumatori badano più alla prima impressione che all’effettiva validità di un prodotto/servizio.

Quanto detto ha senso finora? Ottimo, allora anche la SEO per psicologi ha senso, così come ha senso che tu abbia un sito web per psicologi ben strutturato e ben indicizzato.

Seo per psicologi indicizzazione

A livello di base, la SEO consiste in tre fattori: ottenere una buona reputazione online, fornire ai motori di ricerca molte informazioni sul tuo sito e rendere il tuo sito il migliore possibile. 

Esploreremo ciascuno di questi fattori.

Ovviamente, al di là del livello base, le cose sono molto più complesse di quanto detto sopra.

Il mio obiettivo qui, con questa guida seo per psicologi, è darti i fondamenti e renderli facili da capire, quindi ci sono molte cose che qui saranno tralasciate. Se desideri approfondire, dai un’occhiata alle guide sulla SEO che verranno pubblicate prossimamente su questo sito. Oppure, puoi contattarmi se vuoi la consulenza di uno specialista come me!

Ottenere una buona reputazione online con una corretta SEO per psicologi.

Google calcola la tua reputazione online osservando i link che altri siti inviano al tuo sito, e non solo.

Google considera ogni collegamento come un’approvazione: se qualcuno si collega a te, significa che il tuo sito è in qualche modo prezioso.

Ciò significa che una parte importante della tua strategia SEO consiste nel convincere le persone a collegarsi a te. 

Più link, più voti per la tua credibilità online.

Tuttavia, non tutti i collegamenti sono uguali. Se ci pensi su un attimo, dai più valore alle notizie di una rivista autorevole di settore che a notizie apparse su un blog casuale scritto da una persona non del tuo settore – e per una buona ragione! 

Allo stesso modo, Google valuta i link in modo diverso a seconda della credibilità del sito web da cui provengono. 

Se Harvard si collega a te, ciò aumenterà un po’ la tua credibilità agli occhi di Google. Se il blog sui gatti di tua zia Peppina si collega a te, probabilmente a Google non importerà molto.

In effetti, Google dispone di sistemi per rilevare i tentativi di ingannare il suo algoritmo, quindi se chiedi a zia Peppina di avviare 50 blog di gatti e di collegarli tutti a te, Google potrebbe persino penalizzare il tuo sito web come punizione. 

Quindi, devi ottenere il maggior numero di link possibile, da siti il ​​più possibile affidabili e autorevoli del tuo settore o, comunque, di autori credibili o di organizzazioni credibili anche se non direttamente collegate al tuo settore. 

Per intenderci, va benissimo, per esempio, un link che arriva da un giornale o rivista a livello nazionale che si occupa di un argomento che riguarda la tua attività e che ti cita perchè il tuo articolo di blog o pagina del sito è pertinente con quello che è l’oggetto dell’articolo.

Inoltre, Google non guarda solo all’autorità del sito web che ti collega, ma esamina anche la pertinenza di quel sito web per il tuo sito web. 

Ad esempio, anche se zia Peppina avesse il blog sui gatti più popolare al mondo, un collegamento da lei al tuo sito non varrebbe comunque molto, perché ha molta autorità in materia di gatti, ma non molta autorità correlata alla psicoterapia.

Cosa significa questo quando metti tutto insieme? È semplice. Costruisci la reputazione del tuo studio attirando link da siti affidabili e pertinenti

  • Per sito affidabile, intendo siti web con molti altri siti che si collegano a loro. 
  • Per rilevante, intendo siti web che si riferiscono in qualche modo alla tua attività, come siti web che parlano di salute mentale o siti web che parlano della tua zona (come il sito web di un giornale).

Come attrarre i link? Ecco cinque modi

  • Chiedi gentilmente. Funziona meglio quando hai una connessione con la persona o l’organizzazione a cui stai chiedendo. Ad esempio, se hai un collega con una specializzazione diversa dalla tua, entrambi potreste concordare di collegarvi ai siti web dell’altro. Oppure, se fai parte del consiglio di amministrazione di un’organizzazione no profit per la salute mentale, verifica se possono fare un collegamento al tuo sito Web per esempio dalla tua biografia.
  • Blog degli ospiti. Qualcuno gestisce un blog sulla salute mentale? Vedi se riesci a scrivere un articolo per loro e in cambio ottieni un link al tuo sito.
  • Menziona qualcun altro sul tuo sito web. Ad esempio, supponiamo che tu legga il libro di qualcuno sulla consapevolezza e scriva una recensione positiva sul blog della tua clinica. Invia un’e-mail all’autore del libro e faglielo sapere: forse si collegherebbe alla tua recensione!
  • Invia il tuo sito web a tutte le directory pertinenti per la tua zona. Google My Business , Pagine Gialle, la tua camera di commercio possono essere ottime idee.
  • Crea contenuti realmente utili a cui le persone vorranno collegarsi. Ad esempio, supponiamo che tu scriva un articolo sui suggerimenti per affrontare l’ansia. Se il tuo articolo è davvero utile, le persone che lo trovano potrebbero scegliere di collegarsi ad esso di propria iniziativa, senza che tu debba nemmeno chiederlo.

Seo per psicologi calamita link

Tre modi in cui non dovresti mai provare a ottenere collegamenti per non distruggere la tua SEO per psicologi

  • Non pagare mai per i link. Ci sono alcune società che si offrono di inserire link per te su vari siti web se li paghi. Potrebbe aver funzionato anni fa, ma ora Google è saggio con questi trucchi e sprecherai solo i tuoi soldi.
  • Non spammare mai il tuo sito web sui commenti di blog o sui post di forum. Va bene menzionare il tuo sito web se è rilevante, ma generalmente Google ignora i link nei commenti o nei post di forum e, in ogni caso, sembra davvero poco professionale.
  • Non pagare mai per inviare il tuo sito web a nessuna directory. Ancora una volta, anni fa le directory erano preziose, ma oggigiorno Google generalmente le ignora. L’eccezione sono le directory locali che le persone utilizzano effettivamente. Ad esempio, se la tua camera di commercio locale ha una directory, invia il tuo sito web. Ma queste directory locali sono normalmente totalmente gratuite. Se devi pagare, stai alla larga.

Fornire ai motori di ricerca informazioni sul tuo sito

Aggiunta di parole chiave alle tue pagine

Immaginiamo che il Dott. Rossi lanci un sito web nuovo di zecca per il suo studio. Sulla sua prima pagina c’è scritto:

“Benvenuto! Sono contento che ti sia fermato sul mio sito. Mi chiamo Dott. Rossi e sono qui per aiutarti. Il mio obiettivo è fornire un luogo sicuro e rilassante in cui i clienti possano ricevere incoraggiamento e supporto mentre affrontano le sfide della vita. Non importa quello che stai passando, c’è speranza. Per favore contattami per fissare una sessione oggi!”

Qual è il problema in questa intro? Semplice.
Non c’è niente in questo paragrafo che dica a Google che il dottor Rossi è un terapeuta.

Inoltre, non c’è nulla che dica a Google che tipo di condizioni tratta il Dr. Rossi o dove si trova.

Ciò significa che se qualcuno cerca “terapista dell’ansia” con una ricerca locale, è molto improbabile che il dottor Rossi compaia nei risultati di ricerca.

Come risolviamo questo problema? E’ piuttosto semplice.
Inseriamo alcune frasi (che sono chiamate “parole chiave” nel gergo SEO) nel nostro sito web. Google può utilizzare queste parole chiave per capire di cosa tratta il nostro sito. 

Ad esempio, potremmo riscrivere il sito Web del Dott. Rossi per dire qualcosa del genere: (modifiche in grassetto)

“Benvenuto! Sono contento che ti sia fermato sul mio sito. Mi chiamo Dott. Rossi e sono qui per aiutarti. Il mio obiettivo come terapeuta è fornire un luogo sicuro e rilassante in cui le persone che hanno bisogno di consulenza psicologica provenienti da tutta Palermo possono ricevere incoraggiamento e supporto mentre affrontano le sfide della vita. Non importa quello che stai attraversando, che si  tratti di depressione, ansia o disturbo da stress post-traumatico, c’è speranza. Contattami per fissare una sessione oggi stesso!”

Cosa ho fatto? Il significato generale della pagina è stato preservato, ma sono state inserite alcune parole chiave che segnaleranno a Google che il dottor Rossi è un terapeuta che fornisce consulenza a Palermo e tratta la depressione, l’ansia e il disturbo da stress post-traumatico.

Certo, non bisogna esagerare. Se il dottor Rossi riscrivesse il suo sito web per dire:

“Benvenuto! Sono felice che tu sia passato alla mia clinica per l’ansia di Palermo. Mi chiamo Dott. Rossi e sono un terapista dell’ansia di Palermo. Il mio obiettivo come terapista dell’ansia di Palermo è quello di fornire un luogo sicuro e rilassante in cui i clienti ansiosi di Palermo possano ricevere incoraggiamento e supporto dal loro terapista dell’ansia di Palermo mentre affrontano le sfide della vita come abitante ansioso di Palermo … “

Un testo del genere a dir poco sarebbe controproducente.
Per prima cosa, Google può rilevare quando qualcuno fa una cosa del genere (viene chiamato “keyword stuffing“). D’altro canto, un cliente che visita questo sito sarà immediatamente spaventato dalla scrittura del Dott. Rossi.

Riassumendo:

  • Dovresti aggiungere alcune parole chiave alle tue pagine, ma con moderazione. Se la tua scrittura inizia a soffrire, è un segno sicuro che stai aggiungendo troppe parole chiave.
  • La tua parola chiave dovrebbe riflettere le condizioni che tratti e l’area in cui vivi.

Usa chiavi “semanticamente” simili per lo stesso argomento. (A tal proposito ti segnalo il libro di Francesco Margherita uno dei migliori SEO italiani Manuale di Seo Gardening).

Ad esempio, se tratti disturbi alimentari, a volte dovresti usare la frase “disturbi alimentari” e a volte dovresti dire “anoressia” e a volte dovresti dire “bulimia”. In questo modo la tua pagina è pertinente indipendentemente da come qualcuno cerca il trattamento per i disturbi alimentari.

Creazione di nuove pagine per le parole chiave

Un’enorme home page che parla di tutte le diverse problematiche che tratti, è probabile che Google la considererà quella pagina rilevante per tutti quei disagi, ma non incredibilmente rilevante per nessuno di essi.

Consulenza SEO in Sicilia - xiweb agenzia web sicilia

Tuttavia, se hai una singola pagina per ciascuna delle tue specializzazioni, è più probabile che Google decida che le tue singole pagine meritano di essere mostrate quando qualcuno cerca quella specializzazione.

Però, è comunque sempre bene non esagerare!

Affinché questa tecnica sia efficace, le tue pagine devono essere dettagliate e ben fatte, e dovresti idealmente cercare di ottenere collegamenti ad ognuna di esse, il che può costarti un sacco di lavoro. 

È meglio concentrarsi su due o tre pagine per le specializzazioni su cui si desidera maggiormente concentrarsi, piuttosto che diluire i propri sforzi su ogni singola specializzazione. Magari quelle che tratti più di rado puoi inserirle tutte insieme in una pagina, per esempio.

Inoltre, assicurati che queste pagine indichino la tua posizione geografica. I tuoi clienti di solito cercano un terapeuta nella loro zona, quindi è importante che le tue pagine individuali non riguardino “trattamento della depressione” ma “trattamento della depressione [della mia città]”.

Aggiungi parole chiave al tuo URL

Questo è un “trucco” facile per fornire a Google maggiori informazioni sulle tue pagine (e rendere il tuo sito più elegante per l’avvio). Anche se non essenziale ai fini SEO per psicologi.

Tutto quello che devi fare è assicurarti che l’URL di una determinata pagina rifletta il contenuto di questa. Ad esempio, se hai una pagina di contatto, crea l’URL esempio.it/contatti.

Puoi portare questa tecnica ad un livello più alto rendendo gli URL ancora più descrittivi. Ad esempio, supponiamo che tu abbia una pagina sul trattamento della depressione e che tu abbia deciso di assegnarle l’URL esempio.it/depressione. Va bene, ma sarebbe meglio creare l’URL esempio.it/trattamento-depressione o esempio.it/trattamento-depressione-palermo. 

In questo modo segnali a Google che la tua pagina non riguarda solo la depressione, ma il trattamento della depressione (a Palermo!).

Aggiungi il tuo indirizzo

Questo è piuttosto semplice. Inserisci il tuo indirizzo e numero di telefono in ogni pagina, sia nell’intestazione che nel piè di pagina.
Ciò fornisce a Google un segnale molto chiaro che ti trovi in ​​un determinato indirizzo, il che significa che sarà più probabile che mostri il tuo sito web ai clienti che si trovano vicino a te.

Se il design del tuo sito web non ti consente di aggiungere il tuo indirizzo e numero di telefono ad ogni pagina, inserisci almeno il tuo indirizzo completo nella pagina dei contatti. Ma è preferibile che siano presenti su ogni pagina.

Google My Business / Google Maps

Google My Business è la directory di Google per le attività commerciali locali. Google utilizza le informazioni in quella directory ogni volta che qualcuno cerca un’attività commerciale locale (come un terapista locale!)

Una scheda Google My Business ti consente di aggiungere una descrizione della tua attività e foto della tua attività. Avere una scheda Google My Business aggiornata renderà più probabile che la tua attività venga visualizzata nei risultati di Google Maps e nei risultati di ricerca di Google.

Quando crei la tua pagina Google My Business, prova a includere alcune foto di alta qualità dello studio e utilizza una descrizione dettagliata che includa parole chiave specifiche relative alla tua attività. Ma fai attenzione sempre a non esagerare con le parole chiave! Puoi iscriverti qui:  Google My Business.

Iscriviti in altre directory

Sebbene Google My Business sia il più importante, può essere utile trovarsi anche in altre directory locali.

Bing Places e altri siti specifici di settore sono probabilmente i più preziosi, quindi li farei di sicuro e aggiungerei le recensioni.

Non trascurare e le pagine gialle se hai tempo.

Ottimizza il più possibile il tuo sito

Una buona guida seo per psicologi non può che avviarsi verso la sua conclusione se non rispondendo a qualche altra domanda. Come per esempio: Ok, cosa significa ottimizzare il più possibile il sito e fare SEO per psicologi?

La risposta è semplice a dirsi, un po’ più complicata a farsi: il tuo sito web deve avere contenuti utili e di qualità che vadano oltre il semplice tentativo di avere visualizzazioni.

Facciamo un esempio. Ci sono due negozi di biciclette nella tua città. Un negozio di biciclette è gestito da dipendenti che ti venderanno una bicicletta e non faranno altro. L’altro negozio di biciclette è gestito da dipendenti che sono felici di rispondere alle tue domande sulla bicicletta, insegnarti i migliori percorsi in bicicletta in città e generalmente condividono molte informazioni con te, anche se non effettui un acquisto.

In quale negozio di biciclette preferiresti andare? Il secondo, ovviamente. Il primo negozio di biciclette esiste solo per vendere biciclette, mentre il secondo è davvero utile.

Il tuo sito web dovrebbe essere come il secondo negozio di biciclette. È fantastico che il tuo sito web elenchi i servizi che offri e fornisca informazioni sul tuo background professionale.

Ma devi andare oltre!
Scrivi contenuti che siano veramente utili alle persone, anche se non prenotano mai una sessione con te.

Ad esempio, potresti scrivere un articolo su cosa cercare in un terapeuta o un articolo su come la consapevolezza può aiutare con l’ansia. Potresti scrivere alcune recensioni dei tuoi libri preferiti sulla depressione o registrare alcuni video in cui accompagni le persone attraverso un esercizio di rilassamento virtuale. Questi sono solo alcuni esempi: sono sicuro che te ne verranno in mente altri.

Prenditi il ​​tempo necessario per rendere la tua scrittura quanto migliore possibile e cerca di fare in modo che ciascuno dei tuoi articoli sia lungo le 600 e 900 parole.

Questa lunghezza non è un’imposizione ma uno standard minimo. L’articolo può essere sicuramente più lungo specie se hai molte parole chiave che hai individuato per l’argomento trattato.

Inoltre, cerca di renderlo unico. Molti altri siti web descrivono già i sintomi della depressione, per esempio, quindi non stai aggiungendo nulla di nuovo se scrivi anche sui sintomi della depressione. 

Ma cosa succede se si scrive sulla depressione tra una popolazione svantaggiata? O se scrivessi di un disturbo meno noto? Ciò aumenterà le possibilità che i tuoi contenuti siano davvero unici.

Avere questo prezioso contenuto aiuta i tuoi sforzi SEO in due modi:

  • innanzitutto, le persone potrebbero fare riferimento ai tuoi contenuti sui loro siti Web, il che ti fornisce più collegamenti;
  • in secondo luogo, i contenuti di qualità fanno risaltare il tuo sito web per Google e aumentano la sua fiducia sul fatto che tu sia un risultato pertinente per i suoi utenti.

Se vuoi metterlo in pratica, ti consiglio di scegliere un argomento su cui puoi scrivere 5-10 articoli. Non è l’ideale per scrivere molti post di blog su argomenti casuali. 

Scegli, piuttosto, un argomento che puoi davvero esplorare in profondità. Ad esempio, scrivi cinque articoli sulla gestione dell’ansia, ognuno dei quali copre qualcosa di diverso (usare la consapevolezza per combattere l’ansia, cercare una terapia per l’ansia, diversi tipi di ansia, farmaci per l’ansia, ecc.). 

In questo modo, ti posizionerai nel tempo come un’autorità in materia di ansia e ciò significa che è molto più probabile che Google invii persone che desiderano una terapia per l’ansia sul tuo sito web.

Certo, non a tutti piace scrivere. Se vuoi aggiungere contenuti al tuo sito web ma non vuoi scriverlo da solo, considera l’assunzione di un ghostwriter. Questo è un servizio che offriamo (insieme a un’intera suite di servizi SEO).

Un’ultima cosa.

Il miglior contenuto del mondo non ti serve a niente se il tuo sito web impiega un’eternità a caricarsi

Assicurati che il tuo sito web si carichi in tre secondi o meno. Testa la velocità di caricamento della tua pagina su www.gtmetrix.com . L’algoritmo di Google utilizza il tempo di caricamento della pagina per determinare se il tuo sito è di qualità o meno e (cosa più importante) i tuoi visitatori lasceranno il tuo sito se si carica troppo lentamente. Se stai utilizzando WordPress, considera di passare a Siteground, poiché ottimizzeranno il tuo spazio web per tempi di caricamento rapidi.

Riepilogo

Ok, so che queste sono molte informazioni, ma sono anche la punta dell’iceberg per una ottimizzazione SEO, e se lette così sembrano senza molto senso logico, cominceranno ad avere un senso man mano che le metti in pratica e vedi i risultati ottenuti.

Ottieni una buona reputazione facendo in modo che altri siti di qualità si colleghino al tuo. Fornisci informazioni ai tuoi potenziali pazienti includendo parole chiave pertinenti nelle tue pagine, includendo il tuo indirizzo sul tuo sito web e iscrivendoti a directory come Google My Business.

Rendi il tuo sito quanto migliore possibile scrivendo articoli lunghi e di alta qualità su argomenti preziosi per te e per la tua utenza.

Man mano che fai queste cose, il tuo sito diventerà di qualità superiore agli occhi di Google e inizierai a ottenere sempre più traffico dai motori di ricerca.

Se pensi che per te sia una grande mole di lavoro oppure di non avere le competenze tecniche sufficienti, contattami ora per una consulenza gratuita. Valuteremo insieme le opportunità che potrebbero aprirsi portando il tuo studio online con i miei servizi.
Riempi il form sottostante e inviami una richiesta GRATUITA!

wp_11463854

wp_11463854

Chi Sono

Salve!

Sono Pietro Caprarotta, SEO Specialist e Web Designer con più di 10 anni di esperienza nel settore e certificato dalle migliori aziende in Italia e a livello globale.

Sono Il titolare di XiWeb, web agency tra le migliori in Sicilia per il posizionamento sui motori di ricerca (Google, Bing etc.).

Se vuoi conoscermi meglio puoi consultare i miei social! Ti aspetto !

Ultimi Post

In base a 9 valutazioni.
VINCENZO CHIOLO
VINCENZO CHIOLO
12/01/2022
Verificata
Disponibilità e professionalità e competenza.
gianfranco cacciato
gianfranco cacciato
21/12/2021
Verificata
Professionista serio e competente
ANDREA RUSSO
ANDREA RUSSO
19/12/2021
Verificata
Professionista del settore
Gaetano Fileccia
Gaetano Fileccia
19/12/2021
Verificata
Federica Cantone
Federica Cantone
18/12/2021
Verificata
Nella persona di Piero Craparotta ho visto gentilezza,competenza , bravura, un professionista veramente carino e bravo!!!!
Claudio Ferraro
Claudio Ferraro
18/12/2021
Verificata
Carmela Cacciato
Carmela Cacciato
18/12/2021
Verificata
Professionista preparato!
Pietro Caprarotta
Pietro Caprarotta
04/11/2021
Verificata
Salvatore Cantarella
Salvatore Cantarella
04/11/2021
Verificata

Vuoi Creare un sito web per la tua attività?

Vuoi fare un restyling del tuo sito?

Vuoi vedere come è posizionato su Google il tuo sito e migliorarne le performances?

I tuoi Clienti non ti daranno una seconda opportunità per attirare la loro attenzione!

Ottineni il 20% di sconto compilando questo form!!